dedicati al diabete

Terapia nutrizionale

  • La Terapia Medica Nutrizionale (TMN) rappresenta un momento essenziale nella prevenzione e cura del Diabete Mellito, una delle malattie croniche più diffuse e sicuramente quella che trae i maggiori benefici da una corretta alimentazione.

  • Numerosi studi, primo fra tutti lo studio americano Diabetes Control and Complication Trial (DCCT), hanno dimostrato che, accanto alla terapia farmacologia ed educazionale, un adeguato regime alimentare assume la valenza di “vera e propria terapia”, rappresentando uno strumento essenziale per ottenere e mantenere un compenso metabolico ottimale, per ridurre il rischio cardiovascolare, per prevenire e trattare al meglio le complicanze micro- e macro-vascolari del paziente diabetico.

  • L’approccio nutrizionale basato sulla dieta prescrittiva personalizzata è utile a convincere il paziente che non è necessario stravolgere le sue abitudini, ma che deve fare alcune variazioni al modo abituale di mangiare per migliorare il controllo della glicemia. È un approccio semplice, utile sul lungo periodo se i pazienti hanno abitudini alimentari molto costanti.

 

Gli obiettivi e i risultati

  • Gli approcci di Terapia Medica Nutrizionale devono essere finalizzati a promuovere uno stile di vita più salutare incoraggiando la scelta di cibi sani e una regolare attività fisica.

  • Una migliore consapevolezza e adesione alle regole che stanno alla base della corretta alimentazione in caso di diabete, consente al paziente non solo di mettere in atto una difesa fondamentale contro l’evoluzione della patologia, ma anche di svolgere un ruolo attivo nella gestione della propria malattia, di rompere l’isolamento interagendo con il team diabetologico e condividendo con amici e familiari anche i piaceri della tavola. Tutto questo per vivere una esistenza normale e non rinunciataria, garanzia - insieme al buon compenso glicemico - di una buona qualità della vita.

  • Abitudini alimentari corrette aiutano a controllare il livello di zuccheri (glicemia) e di lipidi (colesterolo e trigliceridi) nel sangue, contribuendo a ridurre il rischio di sviluppare le complicanze del diabete mellito.

  • Il team diabetologico (diabetologo e/o nutrizionista clinico e dietista) prescrive al paziente una Terapia Medica Nutrizionale personalizzata che tiene conto degli obiettivi terapeutici, delle esigenze individuali e della disponibilità al cambiamento dello stile di vita del singolo. La posizione italiana sulla Terapia Medica Nutrizionale del diabete è espressa dagli Standard Italiani per la Cura del Diabete Mellito4 che fanno riferimento al documento sulle raccomandazioni nutrizionali dell’ADA del 20085.